La Caperanese prova a far selezione

In Prima categoria, girone C, la Caperanese sfrutta al meglio possibile, una giornata in cui tutte le dirette avversarie pareggiano, e sale in testa da sola a +2 sulle seconde. Contro

la Calvarese arriva uno scontro diretto, chi vince sale in testa, chi perde resta al palo. Sono i chiavaresi, però che mostrano subito i muscoli e al 14° passano con Levaggi. Al 33° poi Picasso firma il raddoppio e dieci minuti dopo si chiudono le danze con la rete di Sambuceti. Il derby levantino non cambia più il suo punteggio con i biancorossi che nel secondo tempo cercheranno, senza fortuna di rientrare in gara. Per la Caperanese ancora una prova di grande maturità, Calvarese troppo sottotono.

Come detto dagli altri campi, nei quali erano impegnate le squadre impegnate nella lotta per la vetta, arrivano tanti segni “X”. Pari a reti bianche tra Sciarborasca ed Isolese, con i biancoverdi che non hanno mostrato la verve ed il cinismo che avevano evidenziato nelle ultime settimane, mentre per lo Sciarborasca il pari può andar bene, visti i risultati dagli altri campi. Un punto che permette ai gialloblù di restare a contatto con la zona alta della classifica.

Rallenta anche la Vecchiaudace Campomorone che con il San Gottardo impatta 1-1. Risultato giusto per quanto visto in campo con i padroni di casa in vantaggio al 19° con Draghici, bravo a scattare fra le linee e battere Bertulessi di precisione, al quale risponde Traverso sugli sviluppi di un calcio d’angolo che il numero 6 risolve con una scivolata vincente. Nella ripresa due gol annullati, uno per parte e un paio di occasioni ciascuno, confermano l’equilibrio mandando in archivio un pari che pare equo.

Torna a fare punti il Prato che rallenta la Sampierdarenese che era reduce da tre vittorie consecutive, che le avevano concesso di entrare in zona playoff insidiando le prime posizioni. Per entrambe i punti sono pesanti, ma alla fine il pareggio arride più ai rossoneri che ai lupi, visto che padroni di casa non andavano a punti dalla prima giornata.

Trova la vittoria il Cà de Rissi che in casa manda ko il Bogliasco che resta quindi attardato rispetto alla zona playoff. Un 4-1 che mostra quanta voglia di riscatto ci sia nei biancorossoazzurri che vanno in vantaggio al 17° con Alex Moreno, ma vengono raggiunti ad inizio ripresa da De Ferrari. Gara in equilibrio  che viene spezzato al 75° dalla sfortunata deviazione di Maghamifar che inganna il proprio portiere e regala il nuovo vantaggio al Cà de Rissi. La rete destabilizza gli ospiti che due minuti dopo incassano il terzo gol dei locali, ancora di Moreno. Nel finale poi Greco sfrutta al meglio gli spazi di una retroguardia ormai rassegnata, e sigla il definitivo 4-1.

Altra vittoria importante è quella del Begato che si impone 0-2 nello scontro diretto contro il Ravecca. Faraci sblocca il risultato al 20° con un bel diagonale, poi la gara si stabilizza, le squadre si confrontano a viso aperto, D’Inverno colpisce una traversa e poi all’87° Marcenaro mette i titoli di coda al confronto.

Dopo la sconfitta di domenica scorsa la Stella Sestrese era chiamata a rispondere presente nella gara casalinga contro un Voltri 87, che d’altra parte è reduce dal brutto ko di Bogliasco. Sono i verdestellati a mostrare i migliori segnali, visto che il primo tempo è tutto ad appannaggio dei padroni di casa che segnano due reti in altrettanti minuti. Al 25° è Casu che imbecca Parisi di testa, il numero 10 non sbaglia e insacca. Poco dopo è ancora Mattia Casu, nuovamente su punizione che trova Ferrando, pronto alla deviazione vincente.

Il secondo tempo si apre con il rigore a favore dei voltresi. Lo calcia Bianchi che non sbaglia e riapre la partita, ma al 70° ancora Parisi non sbaglia e in contropiede infila Primerano: 3-1. All’88° poi c’è un rigore anche per la Stella, dal dischetto va il numero 10 che firma la tripletta e si porta a casa il pallone. L’ultimo ad arrendersi, fra gli ospiti è Rizza che al 90° marca visita con il gol del 4-2, ma non c’è più tempo e i locali colgono 3 punti molto pesanti.

Infine rischia grosso il Varazze che con un punto in classifica è sempre ultimo, battuto in casa dal Via dell’Acciaio che ritrova la vittoria e si toglie dai bassifondi. Primo tempo che evidenzia un predominio degli ospiti che si godono un grande Gesi, autore di una doppietta al 28° e al 40° entrambi sottomisura.  Nella ripresa i varazzini reagiscono ed al 63° accorciano con Kepi per poi pareggiare all’85° con Garetto. Da qui in poi inizia il dramma dei giallonerazzurri con Mori che si fa parare il rigore da Pittaluga ad un minuto dal 90° e poco dopo sono gli ospiti che passano con la rete della tripletta di Gesi che fa 2-3, facendo esplodere di gioia il Via dell’Acciaio e lasciando attoniti i tifosi locali.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…