Libera Dai Massi La SP10 A Savignone (Video di Tabloid)

Gli interventi della Città metropolitana di Genova con il Comune di Savignone per liberare la provinciale dopo la frana di rocce e massi fra Montemaggio e Sorrivi.

Un macigno

gigantesco, venti metri cubi di volume per quaranta tonnellate di peso, caduto da una parete rocciosa, altissima e a picco che sembra uno scorcio del Grand Canyon, ma è invece Liguria di entroterra e di monte, a Savignone, nel territorio metropolitano di Genova.


Il macigno aveva invaso la carreggiata della SP10 nella frana di rocce e massi che si è abbattuta sulla strada, in un tratto fra Montemaggio e Sorrivi, il 10 settembre scorso, dopo le forti piogge e l’allerta meteo.

Nel video del programma Tabloid il racconto per immagini e interviste di come la Città metropolitana di Genova e il Comune di Savignone hanno realizzato gli interventi, prima sul versante con i rocciatori e poi di demolizione del colossale macigno con i martelloni d’acciaio dei mezzi meccanici che l’hanno completamente frantumato, facendo lo stesso con i massi più piccoli.Frana Sp 10 inizio lavori foto 6

Con i frammenti di quelle rocce la Città metropolitana ha realizzato anche una protezione sotto la parete a strapiombo prima di riapfrana sp 10 lavori finiti foto 2rire la circolazione su questo tratto della SP10.

Correlati

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…