Città metropolitana: bilancio in equilibrio con 2,5 milioni per gli investimenti

Approvata dal Consiglio la delibera presentata dal sindaco Marco Bucci sulla salvaguardia degli equilibri del bilancio 2017/19 e con la variazione di assestamento aumenta anche la quota 2017 per gli

interventi finanziati dal bando periferie.

Voto unanime del Consiglio metropolitano sulla delibera per gli equilibri di bilancio. Nella foto il sindaco Marco Bucci che l’ha presentata con il vicesindaco Olcese (a sinistra) e il direttore generale Araldo (a destra)

Bilancio in equilibrio per la Città metropolitana di Genova e se i tagli continuano a incidere pesantemente sulle risorse a disposizione, si riducono però di 4,2 milioni rispetto al 2016 per effetto di nuove norme nazionali.

Lo attesta la delibera approvata all’unanimità dal Consiglio e presentata dal sindaco metropolitano Marco Bucci, per la prima volta oggi alla presidenza dell’assemblea di Palazzo Doria Spinola, sulla salvaguardia degli equilibri del bilancio 2017/19 che nella variazione di assestamento stanzia anche 2,5 milioni dalla quota dell’avanzo di amministrazione destinata agli investimenti per nuovi interventi sulle strade metropolitane, le scuole superiori, il digitale e il trasporto pubblico locale.

Se l’effetto combinato della legge 96 del 21 giugno scorso sulla ripartizione delle quote per la finanza pubblica a carico delle Province e delle Città metropolitane e del decreto del Presidente del Consiglio del 10 marzo 2017 che istituisce uno specifico fondo per le Città metropolitane ha migliorato un po’ la situazione, i tagli restano comunque molto forti: a fronte di circa 35 milioni di euro previsti a bilancio per l’imposta sulla RCAuto la Città metropolitana di Genova dovrà infatti restituirne 33 allo Stato come contributo alla finanza pubblica.

Gli equilibri del bilancio metropolitano vengono però rafforzati da una riduzione di 2 milioni della spesa corrente e dall’afflusso di entrate in conto capitale per oltre 6 milioni di euro (6.174.723).

In particolare la nuove entrate riguardano il progetto della Città metropolitana, finanziato con 40 milioni complessivi da uno specifico bando nazionale per la riqualificazione delle periferie e fanno salire a 8 milioni (il 20% del totale) la quota a bilancio di quest’anno per gli interventi.

Il bando periferie per la Città metropolitana di Genova stanzia 14,6 per il miglioramento e l’adeguamento delle strade provinciali, altrettanti per la sicurezza e la riqualificazione delle scuole superiori e quasi 11 milioni per interventi e servizi – compreso un nuovo polo scolastico superiore a Mignanego – nei 14 Comuni inseriti nel progetto che riguarda le Valli Polcevera, Scrivia e Stura oltre alle scuole superiori nelle periferie genovesi da Sampierdarena al ponente e alla Valpolcevera.

Un’altra nuova entrata in conto capitale è la prima tranche da 1,1 milioni degli 11 assegnati alla Città metropolitana per la riqualificazione delle sue strade nel patto stipulato fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Comune di Genova.

Correlati

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…