Sturla si conferma regina del girone. Rapallo in gran forma: il terzo posto è a un passo

Penultima giornata della regular season per il campionato di Serie B maschile di pallanuoto che parla sempre più genovese. Infatti anche questo turno arride alle compagini del capoluogo ligure eccezion fatta

per l’Albaro Nervi che viene sconfitta di stretta misura dal Lerici al termine di una partita molto combattuta. I nerviesi hanno ceduto con l’onore delle armi uscendo sconfitti per 9-10, ma restando in partita per larghi tratti. Un buon segnale in vista dei playout che si avvicinano, con l’Etruria ancora dietro e Firenze sempre lontana. Ad un turno dalla fine, pare improbabile che i toscani espugnino proprio la piscina di Lerici nell’ultima uscita dell’anno.

Se in coda rimane a 4 punti l’Albaro, in testa continua a macinare gol e avversari la Sportiva Sturla, vera regina del campionato che passeggia sull’Acquasport Firenze e mette in ghiaccio il primo posto nel girone. Nell’ultima trasferta della regular, i biancoverdi partono bene con un 1-3 e 1-2 che permette loro di arrivare al giro di boa sul 2-5. Al rientro in vasca i fiorentini non provano quasi a rimontare e subiscono altre cinque reti dagli sturlini con mister Falcone che può far girare quasi tutti i suoi giocatori per dare esperienza ai più giovani e far riposare gli “anziani” in vista dei playoff. Finirà 2-10 con i genovesi che possono guardare avanti con fiducia.

Fiducia che ha anche la Rari Nantes Arenzano, sicura seconda del girone che vendica la sconfitta dell’andata contro la Dinamica Torino. Va detto che la squadra che si pone di fronte ai biancoverdi di De Grado,  è ben diversa, almeno nelle motivazioni, rispetto a quella che aveva vinto con tanta caparbietà nella gara di Torino lo scorso inverno.

I piemontesi giocano per finire al meglio possibile l’anno, gli arenzanesi per dare continuità e provare ad insidiare al massimo Sturla. Primo quarto equilibrato che le squadre giocano senza farsi troppo male. Poi Arenzano mette la quinta e cala una manita terrificante prima della pausa lunga, andando a riposo sul 6-2.

Al rientro in vasca i padroni di casa allungano ulteriormente, lasciando le briciole ai torinesi che subiscono altri 4 gol. Nell’ultima frazione poi ulteriori tre reti liguri portano a 13 il bottino in termini di realizzazioni di giornata, contro le 5 degli avversari. La vittoria sarà inutile, lo si saprà dopo, visto che Sturla ha vinto agevolmente a Firenze. Ora il derby, che dovrà dare stimoli ad entrambe le squadre in vista della corsa promozione.

Vince anche Rapallo che conferma di essere in una forma strepitosa incassando il 7° risultato utile di fila. Solo Sturla è riuscita a battere i ragazzi di Casagrande nella seconda fase del campionato. Unico rammarico, le sconfitte evitabili di inizio stagione e qualche pareggio di troppo. Di sicuro c’è che questa rimane la migliore stagione degli ultimi due anni, con una rimonta davvero importante e un terzo posto che sembrava un miraggio mesi fa.

Contro l’Etruria i ruentini hanno il doppio compito di preservare il terzo gradino del podio e dare una mano ai cugini dell’Albaro Nervi, che risiedono un punto sopra i toscani. La partita è di quelle vere, toste che si decidono sul filo dei secondi e dei nervi. Ne sta a prova un primo quarto equilibrato, ma ricco di gol che termina sul 3-3. Il secondo periodo sarà quello decisivo con l’1-3 che permette ai gialloblù di allungare in modo decisivo. Infatti i fiorentini non riescono più a rientrare. Nel terzo quarto Rapallo risponde ad ogni folata offensiva e si rimane sul +2 per i liguri (6-8). L’Etruria riesce ad aggiudicarsi l’ultimo parziale, ma non completa la rimonta e il punteggio regala tre punti ai rapallesi che vincono 9-10 e salgono a quota 32 in classifica.

Torna a vince dopo oltre un mese, il Cn Sestri  7-6 sul Firenze Pallanuoto. Le due squadre non si giocavano nulla se non l’onore, ma per i sestresi serviva una scossa per salutare il pubblico amico con tre punti, dopo gli ultimi due pareggi di fila e le altrettante sconfitte. Con questo risultato i ragazzi di Zonari restano in scia a Rapallo e scavalcano Lerici e Torino in colpo solo, tornando in lizza per il terzo posto.

La classifica è ormai definita in testa con Sturla ed Arenzano sicure delle loro posizioni che si affronteranno in un derby di fine anno. Come detto il terzo posto è al momento ad appannaggio di Rapallo: ai gialloblù basterà pareggiare contro l’Acquasport Firenze, sabato prossimo nell’ultima giornata per essere sicuri del “bronzo”. Dietro c’è proprio Sestri che chiuderà la stagione a Torino cercando la vittoria che le garantirebbe almeno il quarto posto. Partita non impossibile per l’Albaro Nervi contro la terz’ultima della classifica, Firenze, che tuttavia avrà il vantaggio del pubblico amico. Per i genovesi una vittoria significherà playout, altrimenti sarà necessario che Lerici sconfigga l’Etruria per essere sicuri di non retrocedere direttamente.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…