Stampa questa pagina
Apertamente Arenzano: incontro su bullismo, razzismo e vandalismo

Arenzano. Stasera alle ore 21 avrà luogo presso il point di piazza Colombo, il primo degli incontri pubblici organizzati dai Giovani della Lista Apertamente Arenzano. L’iniziativa tematica, intitolata a ragion veduta

“Non lasciare il segno. Lascia una speranza”, intende esaminare i fenomeni di bullismo, razzismo e vandalismo.

“La priorità della nostra campagna elettorale è proseguire il lavoro di approfondimento, misurandoci anche con ambiti che esulano dalla competenza diretta del Comune. Bullismo, razzismo e vandalismo rappresentano questioni gravi ed emergenti, di fronte alle quali l’amministratore locale non può restare indifferente; non può far finta di nulla, soltanto perché non sarà lui a doversene occupare in termini di legge. L’amministratore deve essere parte attiva nella soluzione del problema, quindi: sapere e capire per proporre vie d’uscita ed attivare efficaci politiche sociali mirate alla prevenzione”, spiegano i giovani che appoggiano la candidata Daniela Tedeschi.

“Diventa indispensabile aprirsi alle testimonianze dei cittadini: vogliamo far nostre le percezioni di tutte quelle persone che si scontrano con questi fenomeni, che li hanno subiti o che li hanno contrastati. Possiamo imparare molto da loro; per questo, venerdì 28, ascolteremo le loro esperienze, prima di tutto. Proponiamo un concetto chiave, che riguarda sia questo incontro sia le varie iniziative delle prossime settimane: nulla deve essere estraneo all’amministrazione, a maggior ragione se si tratta di questioni scomode e spinose. L’amministratore pubblico non può defilarsi, magari trincerandosi dietro un’idea di “isola felice” del tutto illusoria, che identifica il benessere morale di una comunità con il suo aspetto esteriore; al contrario, deve sfidare i problemi a viso aperto, sapendo che solo attraverso il confronto con gli altri può trovare gli strumenti giusti per condividere le fragilità del nostro Paese e superarle”, termina la nota.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…