25 Aprile, Genova celebra la Liberazione. Tra memoria e divertimento

Una giornata dedicata alla memoria di quanti lottarono e diedero la vita per liberare l’Italia dal nazifascismo; ma anche un momento di svago e di divertimento. E’ il 25 Aprile, 72

esimo anniversario della Liberazione.

Tante le iniziative in provincia di Genova. E non si può non iniziare con la celebrazione ufficiale nella città Medaglia d’Oro al Valore Militare, unica in Europa ad aver costretto un corpo di armata tedesco ad arrendersi alle formazioni partigiane. Il tradizionale corteo si formerà alle 10 di domani in piazza della Vittoria (lato via Cadorna), con l’esecuzione di brani musicali da parte della Filarmonica Sestrese. La partenza è prevista alle 10.15. Verranno deposte delle corone presso il Ponte Monumentale e Largo Pertini, poi il corteo giungerà in piazza Matteotti alle 11:15 dove, dopo i saluti del sindaco Marco Doria e del presidente della Regione Giovanni Toti, si potrà assistere all’orazione commemorativa del presidente nazionale dell’Anpi Carlo Smuraglia. Il Museo del Risorgimento sarà aperto dalle 9 alle 19 con ingresso gratuito e per l’occasione verrà esposto l’Atto di Resa delle truppe tedesche. Verranno inoltre proposte speciali visite guidate tematiche con letture anche presso il Cimitero Monumentale di Staglieno: i percorsi si concentreranno sui protagonisti della Seconda Guerra Mondiale, partigiani e membri della resistenza civile. Infine dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 Villa Migone, luogo dove avvenne la capitolazione tedesca, sarà aperta al pubblico.

Numerose le iniziative dell’Arci. A Sant’Eusebio l’appuntamento è alle 10.30 davanti alle lapidi del partigiano Musso e della Brigata Severino, all’inizio di via ai Piani di S. Eusebio. Deposizione Corone a cura di Anpi, Arci S. Eusebio e Municipio IV Media Valbisagno. Segue rinfresco al circolo. Presso la società SMD 7 Novembre, oltre al tradizionale pranzo sarà possibile visitare l’Archivio Bibliografico della Resistenza “Michele GINO Campanella”, arricchito di alcune novità come la postazione multimediale e la mostra fotografica permanente “Alt stoj”. Il Circolo Anpi Bolzaneto organizza alle 9.30 con partenza dalla sede di via Boggiano 11 il corteo per le vie della delegazione. A Pegli, invece, festa “Bella Ciao” in Val Varenna con la partecipazione del professor Roberto Colombo che parlerà delle sue esperienze con i ragazzi del liceo e presenterà il libro “Dai banchi di scuola ai sentieri di montagna” e i ragazzi del collettivo Resistenze Internazionali, che illustreranno un interessante lavoro sul neofascismo. Lunedi 24 aprile presso il Circolo Perugina dalle ore 19 cena Ricorda e Resisti. Dalle 21 documentario Il Partigiano biondo – un ribelle dalla montagna. Alle 22 Bricchi Gotti & Lambicchi in concerto – Canti dalla Resistenza ad oggi. Lunedì a Voltri alle 20 si terrà il corteo che seguirà il percorso piazza Odicini-via Camozzini-via Lemerle-via Buffa -via Verità-via Cialdini-via Guala-via Cerusa- piazzetta S. Limbania-via Camozzini-piazza Odicini e deposizione delle corone al Monumento dei Caduti di tutte le guerre ed alle lapidi dei Partigiani Voltresi caduti per la Libertà. Al termine del corteo la Manifestazione si concluderà nel “Teatro del Ponente” in piazza Odicini 9 con la celebrazione ufficiale. Il 25 Aprile dalle 8 corteo da Porta degli Angeli con sosta presso la Lapide di via Porta Angeli e il sacrario del cimitero della Castagna con partecipazione del Coro Millelire, in collaborazione con Circolo 30 Giugno e URPB. A seguire rinfresco presso il Circolo URPB e pranzo presso il Circolo 30 Giugno. Sempre domani dalle 13 Favata presso il Circolo Amici Cacciatori di Granarolo. A Cogoleto, oggi 24 Aprile dalle 17.30, presso la nuova biblioteca del Circolo Mario Merlo,presentazione del libro di Raimondo Moncada: “Il partigiano bambino”. Parteciperanno Gaetano Alessi (direttore casa editrice ADEST), Luciana Patrone (presidente ANPI Cogoleto), Luca Caviglia (presidente ARCI Mario Merlo), Bartolomeo Tortarolo (SPi/CGIL Cogoleto).

In Valbisagno, invece, si terrà l’inziativa del centro sociale Pinelli, con corteo antifascista e antirazzista con partenza dalle 10.30 dall’incrocio tra via Struppa e via Lucarno.

Iniziativa anche del Parco dell’Antola con il ritrovo in vetta domani alle 11 per “la commemorazione dei Partigiani, delle Popolazioni delle valli Trebbia, Scrivia e Borbera e di quanti combatterono e caddero su questi monti tra il 1943 il 1945 per la Liberazione, con deposizione della corona al monumento, benedizione e orazione”.

Ma il 25 Aprile significa anche sagre. Si parte con la Mangialonga nel Golfo Paradiso, passeggiata enogastronomica sui sentieri panoramici delle colline tra Recco e Sori. Partenza alle ore 9 con prenotazione presso l’ufficio Pro Loco oppure online. A Sant’Olcese, invece, Sagra Fave e Salame a pranzo, mentre San Colombano Certenoli festeggia con la Sagra delle porchetta e pomeriggio danzante con i Caravel.

Che dire di più? Che ad Arenzano continua Florarte; oppure che a Zoagli domani si terrà il Mercato dell’Antiquariato dalle 9 alle 20 in piazza XXVII Dicembre. Oppure che in località S. Maria del Campo, Rapallo, c’è la Fiera dell’Agricoltura e del Bestiame.

Tantissimo da fare. Per il resto vi rimandiamo, come di consueto, alla sezione eventi di Genova24.it

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…