Golfo Paradiso: un poker per restare in gioco

Torna in campo la Prima categoria, girone C con la ventesima giornata che lascia tutto invariato ai piani alti con la Sampierdarenese e il Golfo Paradiso entrambe vittoriose, con i recchesi

che devono ancora recuperare la partita sospesa a metà gara la settimana scorsa con il Bogliasco. I lupi di mister Satta erano chiamati ad una partita insidiosa contro il Via dell’Acciaio, squadra che aveva appena ritrovato i tre punti col Leivi, ma che ha dovuto piegare la testa contro la capolista.

Decisiva ancora una volta la coppia gol Rizqaoui – Gesi (quest’ultimo partito dalla panchina, ma ancora a segno) che stanno trascinando i biancorossoneri con 19 reti totali alle quali si aggiungono le otto di Alessio Ferraro. Con il Via dell’Acciaio la partita inizia male, perché Lalli (un altro che si intende di gol) sigla dopo 5’ la quattordicesima rete stagionale, portando in vantaggio gli ospiti con un colpo di testa ravvicinato.

di 52

Galleria fotograficaSan Bernardino Vs Golfo Paradiso Prima Categoria C

  • San Bernardino Vs Golfo Paradiso Prima Categoria C
  • San Bernardino Vs Golfo Paradiso Prima Categoria C
  • San Bernardino Vs Golfo Paradiso Prima Categoria C
  • San Bernardino Vs Golfo Paradiso Prima Categoria C

La risposta dei locali non si fa attendere e al 10° Rizqaoui sale in cattedra e poco dentro l’area di rigore, fulmina Di Giorgio con una conclusione precisa e potente sul palo lontano. Dopo il botta e risposta la partita si riequilibra anche nel gioco e il resto dei gol arrivano solo nella ripresa. Al 49° Aledda si inventa un assist ancora per Rizqaoui, che da rapace d’area, anticipa Di Giorgio e deposita in fondo al sacco per il vantaggio Sampierdarenese.

Nel finale di gara trova gloria anche Gesi che, con la difesa ospite sguarnita e disordinata per il tentativo di forcing finale, si fa infilare per la terza volta. Per la Sampierdarenese una prova di grande solidità mentale, dopo lo svantaggio la squadra di Satta non si è scomposta ed ha saputo reagire con ordine. Via dell’Acciaio troppo dipendente dai gol di Lalli, e ora fuori dai playoff.

Il Golfo Paradiso risponde alla capolista con un perentorio 0-4 sul San Bernardino, in piena crisi soprattutto difensiva. I neroverdi dopo la vittoria ad inizio anno solare (1-0 al Pieve) hanno sempre perso, incassando qualcosa come 19 reti e segnandone 3, un ritmo da retrocessione diretta.

Infatti la discesa agli inferi sta proseguendo e solo la situazione disperata del Leivi permette ai neroverdi di essere sicuri di non precipitare in seconda categoria direttamente. Certamente il Golfo Paradiso non era la squadra giusta con la quale cercare riscatto, ma le prossime partite saranno fondamentali per Incerti e compagni.

La partita viene condotta quasi sempre dagli ospiti che sfiorano la rete subito con Zucca che da fuori area non inquadra la porta. Al 13° Sanna si vede annullare una rete per posizione di fuorigioco. Al 17° la rete che sblocca il risultato porta la firma di Paterno, che poco prima si era visto salvare un tiro sulla linea di porta.

Nel secondo tempo il Golfo prova a trovare il secondo gol, mentre il San Bernardino punta tutto sul contropiede. Al 60° Incerti se ne va, mette in mezzo una palla deliziosa sulla quale, però nessuno interviente.  Poco dopo Manno chiama Cellerino al volo nell’angolino per evitare il pari. Il Golfo pur conservando un buon possesso palla, fatica a trovare la via del gol. Ci vuole un’azione personale di Paffumi per raddoppiare. L’attaccante si vede respingere il tiro, ma ribadisce in rete e sigla lo 0-2.

Il San Bernardino a questo punto crolla e Zucca all’86° e Paterno all’89°chiudono i conti in favore degli ospiti.

Scontro diretto, nonché derby fra Sciarborasca e Arenzano. Una partita che metteva in palio punti pesanti in chiave playoff,e molte motivazioni personali. Alla fine hanno prevalso i gialloblù che con un gol di Aiello nel primo tempo e il raddoppio di Galasso nella ripresa, hanno agganciato i cugini al quarto posto, sopravanzandoli per differenza reti.

Altro scontro diretto, quello fra Sporting Aurora e Genovese Boccadasse i cui punti di differenza erano (e sono rimasti 3). Succede tutto in cinque minuti con il vantaggio di Monteverde al 75° e il pareggio di Testasecca all’80°. Un risultato tutto sommato giusto fra due squadre in salute.

Vittoria importante per l’Isolese che espugna Campomorone grazie ad un gol di Bortolini al 37°.Per i biancoverdi una boccata d’ossigeno che consente loro di uscire dalla zona playout, in attesta che il Prato recuperi la partita rinviata la scorsa settimana. Per i biancoverdi è il terzo risultato utile consecutivo. Vecchiaudace che invece non riesce più a vincere e rischia di restare invischiato nei bassifondi.

Il Prato fa il suo dovere con il Leivi, vince e in attesa del recupero, resta incollato all’Isolese. Apre i conti Serra dal dischetto al 15°, Zamana raddoppia al 24° e al 31° Traverso chiude i conti. Al 90° Serpe poi sigla anche il quarto gol. Il Bogliasco scavalca la Vecchiaudace vincendo 2-1 sul San Gottardo, che nonostante il gol di Gelmi al 12° li porti in vantaggio, deve subire la rimonta dei biancorossi con Corrent al 35° e Veroni al 40°. Uno stop inatteso per il San Gottardo che perde diverse posizioni in classifica, scivolando fuori dai playoff.

Infine, scontro salvezza fra Calvarese e Pieve Ligure che i biancorossi si aggiudicano con la rete di Lagormarsino al 20°  e Piazze al 49° che vanificano lo sforzo degli ospiti che accorciano al 76° con Cagnetta.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…