L’Avosso torna in testa e punta al big match

Tutto in 90’ o quasi. Così si potrebbe riassumere il momento attuale dell’Avosso che si rifà del nugolo di reti subite nell’avvio disastroso di 2017 che è costata la vetta ai

gialloblù, andando a segno per ben sei volte contro il Libraccio.

Troppo ghiotta ed importante era l’occasione di tornare al primo posto durante il turno di riposo della Sottocollese, ora dietro di due punti, ma ovviamente con una partita in meno. Nel prossimo turno lo scontro diretto in quel di Sottocolle in cui si potrebbe decidere il destino delle due squadre e del campionato, per quanto almeno lo Zena sia in scia, a -3 dall’Avosso e -1 dai grigioverdi.

Contro il Libraccio, abbiamo detto, non c’è partita, anche se gli arenzanesi tengono bene il campo per quasi tutto il primo tempo. Poi al 40° Di Vanni sblocca il punteggio, e due minuti dopo è già 2-0 con Marchelli. Nella ripresa i giochi finiscono presto con la terza rete di Carrara al 55°, e poi in rapida successione dal 71° altre tre reti in sei minuti che portano la firma di Taravella e Armienti (doppietta). All’82° il Libraccio riesce almeno a siglare il gol della bandiera con Clarke.

Il Zena esclude virtualmente il San Martino dalla corsa playoff vincendo di misura in trasferta con una buona prestazione che si apre con il gol quasi istantaneo dopo soli tre minuti di Priano. Al 15° i biancorossi hanno l’opportunità di raddoppiare, ma Ciolfi da ottima posizione spreca. Al 25° la tensione gioca un brutto scherzo a Canovi, allenatore del San Martino che viene allontanato per un battibecco con Iorgino, portiere avversario.

Al 42° proprio Iorfino è decisivo sul tiro di Pretolesi che dopo la deviazione dell’estremo difensore finisce sul palo. Si va alla rirpesa e dopo cinque minuti il San Martino pareggia con il “solito”Pietranera. Il match prosegue su un sostanziale equilibrio fino all’80° quando Picardi segna il raddoppio su azione di contropiede. Finale thrilling con la traversa di De Stefano e l’espulsione di Abeli. Non cambia più il risultato che rimane sul 1-2.

Dopo un filotto di risultati positivi, la Casellese frena contro il Cep, bravo a non mollare ed a rimontare al gol di Petech, al 20°, con le reti di Ciulli al 63° e Zannon a dieci minuti dalla fine. Per il Cep una vittoria che dà certamente morale dopo tre sconfitte consecutive. Casellese che invece rimane attardata rispetto al ritmo delle prime.

I biancoblù di Casella vengono agganciati dal Montoggio che si impone 0-3 a Savignone grazie alle reti di Pavanini, Firpo e Zubani. Il Savignone gioca una buona partita, ma subisce i primi due gol nei primi 20’ e non ha modo di rimontare.

Infine Santiago e Davagna impattano 1-1 in una partita che si decide in tre minuti: al 29° Regio è sfortunato a toccare la sfera nella sua porta causando il vantaggio del Davagna. Al 32°, però il neoacquisto Pinazzi trova il varco giusto e sigla il gol del pareggio. La partita si chiude quindi con un punto per parte, ma con il brutto infortunio di Lampo, portiere del Davagna che si lussa una spalla dopo appena 20’. In classifica, il Davagna può ancora sperare nei playoff Santiago che viene staccato di due punti dal Cep.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…