Dalle Cascate ai fiocchi di neve, La passione di Crevari per il Presepe (video di Tabloid)

Viaggio per immagini del programma della Città metropolitana di Genova nel borgo di Crevari dove un Presepe che stupisce ed emoziona anche per la ricchezza e varietà dei particolari è

tradizione da più di cinquant’anni.

La mungitura nella stalla, contadini che pigiano e torchiano l’uva per il vino, il lavoro del frantoio per l’olio e quello su un tetto per riparare le tegole, pastori di greggi e pescatori, taglialena e arrotini, fabbri e tanti momenti di vita domestica nelle case lungo i corsi d’acqua, nelle piane o sui monti.

Un Presepe che cattura e affascina per la stupefacente ricchezza e varietà di movimenti e particolari.

E’ quello di Crevari, splendida e complessa collina a ponente di Voltri dove il Presepe della Natività, su inarrestabile impulso e impronta artistica dello scomparso don Vittorio Mantilero, è tradizione da più di cinquant’anni e ora con don Stefano Vassallo continua, visitatissimo, ad alimentare il senso di questa comunità nel salone parrocchiale affacciato sul mare e sulla chiesa di Sant’Eugenio.Tutte le statuine sono fatte e dipinte a mano dai curatori del Presepe, capaci di realizzare con abilità straordinaria e pazienza certosina anche ogni elemento del paesaggio, come un carro di legno, perfetto in ogni dettaglio, o magnifici ponti costruiti scegliendo e assemblando ogni singola pietra. A Crevari la passione per il Presepe accomuna persone di età diverse, ma tutte con energia e sorrisi da ragazzi che amano da sempre il borgo dove sono nati e le sue tradizioni. Non sono molti e il lavoro è davvero tanto, perché ogni anno ricostruiscono o inventano nuove parti del Presepe. Come lo scenario coronato da una cascata che scende al borgo tra le sponde rocciose di un torrente o l’orizzonte delle montagne rese magiche dalla neve che continua a cadere. L’allestimento e naturalmente le manutenzioni di tutti i meccanismi e delle luci richiedono tempi lunghi e per questo a Crevari il Presepe di Natale si comincia a preparare già in estate, prima della fine d’agosto.

Per info e prenotazioni sulle visite a questo Presepe che accoglie tutti a braccia aperte, che sia una persona sola o cento, si può telefonare allo 0106136675.

Correlati

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…