Frana Arenzano: ok al dissequestro della seconda corsia, ma viabilità ancora vincolata

Arenzano. Buone notizie per gli abitanti di Arenzano, anche se per il momento solo in parte. La procura di Genova ha infatti dato l’ok al dissequestro della corsia dell’Aurelia, quella a

monte, rimasta chiusa dopo la frana dello scorso 19 marzo. Il dissequestro però è vincolato a tre condizioni che il pm Walter Cotugno, titolare dell’inchiesta, ha posto per il ripristino della viabilità ordinaria.

L’Anas, o il comune o i proprietari del terreno, dovranno costruire una barriera protettiva del costone (come aveva proposto la stessa Anas), ma anche rimuovere i circa 500 metri cubi di rocce e terreno pericolanti e a rischio crollo, e infine asportare il cumulo di detriti dall’area di parcheggio in modo tale da ripristinare quella sorta di valle dove si accumulerebbero i massi in caso di una piena del rio Giano. Se queste condizioni non venissero accolte, allora non si potrebbe dissequestrare la corsia.

Lo scorso settembre era stata riaperta al traffico, con una corsia unica a senso alternato, la strada a mare. Nei giorni scorsi l’Anas aveva chiesto il dissequestro dell’altra carreggiata. La procura aveva chiesto una relazione al geologo Alfonso Bellini che ha sottolineato le criticità ancora presenti.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…