Corniglianese ancora in fuga. Old Boys rigenerati: terza vittoria di fila

Costa caro alla Rossiglionese il ko con la capolista Corniglianese. I bianconeri infatti concluderanno il campionato di Seconda categoria girone D senza il proprio allenatore Aldo Repetto, esonerato e al quale

subentra una sorta di commissione tecnica che guiderà la squadra nelle ultime 6 giornate. 

Fuga solitaria che continua quindi per i neroverdi che vanno in vantaggio dopo 25’ con Ferraro bravo a rubare palla ad un difensore e ad inventare un pallonetto che beffa Odone in uscita. I valligiani reagiscono e trovano il pari al 37° con Haxhjia che trova il varco e infila la porta di Cavallino. Corniglianese che non vuole attendere la ripresa per cercare di vincerla e allora prima Carretta impegna Odone su punizione, poi Avogadro anticipa tutti su corner e raddoppia.

Nel secondo tempo arriva presto il tris che formalmente chiude la contesa. Costantino sfrutta  un calcio d’angolo mal gestito dalla difesa bianconera per ricevere palla, controllare, mirare e freddare il portiere. La Rossiglionese si fa vedere in modo pericoloso nel finale con Prestia che spara sopra la traversa e poi con un tocco di Minetti disinnescato da Cavallino. Finisce 1-3 per la Corniglianese che si avvicina alla promozione diretta.

Basta un solo gol al Masone per conservare il secondo posto e alimentare qualche speranza di rimontare gli 8 punti che separano i biancoazzurri dalla prima. Dall’altra parte la Bolzanetese si gioca tutte le sue carte, e capitola solo al 90° sulla conclusione di Macciò che beffa Giuli e consente ai masonesi di fare bottino pieno. Bolzanetese che ora deve fare i conti con una classifica molto pericolosa visto che il Carignano è a +6.

I gialloblù infatti pareggiano nello scontro diretto con il Granarolo, anche se è un 2-2 beffardo per il Carignano che alla fine del primo tempo conduceva con ben due reti di scarto grazie alla doppietta di Salucci. I biancorossi accorciano con Lo Cicero al 64° e pareggiano all’85° grazie ad un calcio di rigore di Fascetti. Il Granarolo conserva così 2 punti sui gialloblù, ma vede allontanarsi gli Old Boys Rensen che sembrano avere una marcia in più fra le ultime della classifica.

Gli arancioneri ottengono la terza vittoria di fila che vale il miglior piazzamento in caso playout, ma soprattutto consente di restare a contatto con le squadre che precedono. Contro la Genovese Boccadasse la partita si sblocca relativamente presto, al 16° con Sulla, poi la gara resta aperta fino all’80° quando Corino piazza il raddoppio e dieci minuti dopo la chiude definitivamente.

Fondamentale la vittoria del Campo Ligure quindi che supera, non senza difficoltà una Casellese  che sta onorando alla grande un campionato che vede la squadra della valle Scrivia giocarsela contro tutti. I verdiblù infatti riescono a penetrare la difesa ospite solo al 45° quando Bottero trova la via giusta per battere Mangini. La ripresa è combattuta, poco spettacolare, ma molto agonistica e all’80° Masnata pareggia i conti da subentrato. Solo un calcio di rigore, trasformato otto minuti dopo da Marco Oliveri, consente ai campesi di fare bottino pieno.

Continua il momento negativo del Mele che non riesce più a fare i tre punti. I gialloblù infatti pareggiano anche con l’Atletico Quarto e da oltre un mese non vincono (2-1 nello scontro diretto con lo Sporting Ketzmaja). Parte forte la squadra di levante che spinge da subito, ma viene colpita dal contropiede di Mele che con Pedemonte sblocca la gara. L’Atletico, però non si scompone e pareggia subito con Richelmi che trova l’angolo con un bel tiro di sinistro.

Nella ripresa la gara resta in bilico, finché Pedemonte rimedia il secondo giallo lasciando gli ospiti in dieci. Cinico l’Atletico che nove minuti dopo, al 69° ribalta tutto ancora con Richelmi tutto solo in area. Al 75° i padroni di casa hanno l’opportunità di chiuderla quando l’arbitro assegna un calcio di rigore, ma Bottazzi si fa ipnotizzare da Siri che para. Gol sbagliato, gol subito e infatti il Mele si salva in zona Cesarini con un colpo di testa di Parodi su cross da punizione. Rete che consente ai gialloblù di guadagnare un punto sul Pontecarrega, ma che allontana i valligiani dai primi posti.

Infatti detto del Masone che rinsalda il secondo posto, lo Sporting Ketzmaja segue a stretto contatto grazie alla fondamentale vittoria sul Pontecarrega che non riesce a fare il salto di qualità per entrare in zona playoff. I gialloneri giocano un gran primo tempo in cui costruiscono sostanzialmente la vittoria. 

Al 27° Cagnetta riceve un cioccolatino da Menegatti, che si presenta davanti al portiere e cede la sfera all’attaccante che deve solo depositarla in fondo al sacco. Tre minuti dopo arriva il raddoppio proprio di Menegatti che riceve un assist involontario da Cagnetta. Il numero 8 infatti incrocia il tiro colpendo il palo, la sfera arriva dalle parti di Menegatti che la mette dentro da due passi. Ketzmaja che annusa il sangue e morde ancora con Cannas che al 35° sembra chiudere definitivamente i conti con uno scatto in profondità, si trova davanti al portiere e lo batte.

Al rientro in campo il Pontecarrega trova la pronta reazione e dopo 3’ va a segno con Galano che insacca di testa su calcio d’angolo. La rincorsa biancorossa si ferma, però perché al 53° l’arbitro vede un contatto irregolare poco dentro l’area dei padroni di casa. Rigore che Cagnetta trasforma e cala il poker. Al 60° si riapre ancora la gara con Galletti che arriva di corsa sul secondo palo sul cross di Apicelle. Tiro al volo e gran gol. Il resto della partita vede il Pontecarrega spingere, lo Sporting puntare al contropiede. Finisce comunque 2-4 e lo Sporting è terzo.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…