Il Pontecarrega ferma la corsa della Corniglianese. Si rifà sotto il Mele

Si profila un campionato intenso e incerto nel Girone D di Seconda categoria. La Corniglianese infatti dopo cinque vittorie consecutive, ovvero un cammino immacolato dalla prima giornata, rallenta, fermata sul pareggio

dal Pontecarrega. Partita equilibrata che i biancorossi approcciano in modo aggressivo anche se i portieri sono praticamente inoperosi per oltre mezzora. Al 32° occasione Pontecarrega con un tiro in diagonale di Sanna che non inquadra la porta da ottima posizione. La replica neroverde sta tutta in una punizione di Aldo Domi che è facile preda del portiere biancorosso Balbi. 

Nel secondo tempo la Corniglianese resta in dieci per il secondo giallo rimediato da Carretta, che già in precedenza l’aveva scampata su alcuni momenti di nervosismo nei confronti degli avversari. Al 76° il gol del vantaggio locale lo firma Donato, entrato da poco che devia di tacco un cross teso in area e beffa l’estremo difensore ospite. Il Pontecarrega da qui invece di provare a chiudere la partita, si difende lasciando l’iniziativa alla Corniglianese che all’87° pareggia con una punizione di Domi, che schizza sul fondo bagnato e beffa un non del tutto incolpevole Balbi. 

Si accorcia così la classifica in vetta con la Rossiglionese che si rifà sotto alle prime grazie alla vittoria sulla Casellese, che non riesce ancora a trovare l’appuntamento con la vittoria. Anche in questa gara, i biancoblù si svegliano tardi. Infatti nel primo tempo i padroni di casa vanno sul doppio vantaggio grazie a Semino al 17° e al rigore di Minetti al 44°. Nella ripresa arriva anche il tris bianconero con De Gregorio. La Rossiglionese poi si “siede” un po’ sul risultato e rischia grosso visto che Piccardo la riapre a 20’ dalla fine  e sette minuti dopo arriva anche il 3-2 di Mereta, ma la rimonta della Casellese si ferma qui con tanto rammarico per gli ospiti. 

Fra tutte le contendenti, però è il Mele quello che ora mette il fiato sul collo alla capolista. I gialloblù passano sul Granarolo e sono a -1 dalla prima della classe. A segno va Carnovale al 27° e Sangineto al 50° su calcio di rigore. Tardiva e inutile la rete di Revello che all’85° rende meno ampia la sconfitta biancorossa. Granarolo che sono ancora alla ricerca della prima vittoria e restano ultimi in classifica con un solo punto. 

Momento complicato anche per gli Old Boys Rensen, al quarto ko stagionale, il secondo consecutivo e soprattutto ancora all’asciutto di vittorie fra le mura amiche. Lo Sporting Ketzmaja invece prosegue la rincorsa alla vetta. Primo tempo in cui i gialloblù fanno la partita, ma gli arancioneri si difendono senza patemi. Il match cambia al 55° quando Vallarino crossa male, la sfera, però diventa un tiro che beffa Di Moro uscito dai pali quel tanto che basta per essere scavalcato. 

La gioia arancionera dura poco perché sette minuti dopo Zarro dopo un uno-due con un compagno entra in area e scarica un tiro secco che fulmina Damonte. Altri tre minuti e la rimonta è completa con Cagnetta che scatta in profondità su lancio da metà campo dopo una brutta palla persa dagli arenzanesi. Palla in verticale, e tiro preciso dove Di Moro non arriva ed è 1-2. Gli Old Boys ci provano, si scoprono e sfiorano il pareggio al 76°, ma l’estremo difensore gialloblù è miracoloso. Poco dopo Cagnetta la risolve con la doppietta ed il quinto gol personale in stagione. 

Ritrova la vittoria il Campo Ligure che fa un bel passo avanti in classifica grazie alla vittoria in rimonta contro il Carignano. I gialloblù partono forte sorprendendo i valligiani che al 5° vanno sotto per il gol di Borreani. La reazione è immediata con Saverio Macciò che pareggia al 10° con la quinta marcatura stagionale. Il primo tempo si chiude con il palo di Marco Olivieri che fa presagire una maggior verve offensiva dei verdiblù che infatti al 60° trovano il gol decisivo con Pastorino. 2-1 e il Campo sale in doppia cifra.

Fondamentale vittoria per il Masone che grazie al gol di Fiorito all’inizio del secondo tempo, si impone in casa dell’Atletico Quarto e lo supera in classifica togliendosi in parte dalle zone difficoltose e pericolose della graduatoria. Pareggio invece fra Bolzanetese e Genovese Boccadasse con reti entrambe nel primo tempo. Un calcio di rigore consente ai rossoverdeblù di passare in vantaggio al 25° con Bracco. Pareggio al 36° di Semino per un risultato che utile solo parzialmente per entrambe.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…