Ospedaletti che rallenta, ma si avvicina alla promozione

Manca poco al trionfo dell’Ospedaletti in Promozione Girone A, nonostante l’undici di mister Carlet evidenzi un po’ di stanchezza (dopo 18 vittoria e 6 pareggi comunque) come visto nella trasferta di

DianoMarina con i rossoblù avanti già all’11° con Burdisso a cui risponde Scappatura al 35°. Poi la gara resta in equilibrio e gli imperiesi che si accontentano.

Non molla comunque la Loanesi, squadra caparbia e vittoriosa a Ceriale, a sua volta in cerca di punti per la corsa playout. Succede tutto in poco più di dieci minuti del primo tempo con il gol di Puddu al 23° che porta avanti i rossoblù. Al 32° Rocca raddoppia, ma passano due minuti e Cutuli accorcia. Il punteggio non cambierà più anche se il Ceriale proverà a rientrare in gara, ma senza esito. Loanesi che sale a -5 quando mancano tre gare alla fine.

Se Sestrese e Legino non vanno oltre lo 0-0, con Rovetta che para un rigore nel finale e salva i genovesi, il Bragno non ne approfitta e crolla in casa col Celle che invece trova tre punti pesantissimi, allungando momentaneamente sul Varazze, fermo in questo turno per il rinvio della gara con il SerraRiccò. Biancoverdi che trovano un illusorio vantaggio con un colpo di testa di Torra al 40°.

Nel secondo tempo, però esce la squadra ospite che al 54° pareggia con Soto Pesce. Fase centrale molto intensa e combattuta, ma ancora Pesce firma il gol del sorpasso che cambia tutto e permette al Celle di amministrare un prezioso vantaggio che viene rimpinguato dal gol di Janneh nel finale.

Buon periodo per l’Arenzano che trova il quinto successo consecutivo con il Vallescrivia, confermando di vivere un ottimo momento di forma in questo finale di stagione. Gara ben interpretata dai rivieraschi fin dai primi minuti con Metalla che al 20° fa le prove del gol con una bella girata che si stampa sulla traversa. Un minuto dopo l’attaccante bada più al sodo e calcia secco mettendola nel sacco. Il centrocampista arenzanese è in giornata di grazia e al 37° raddoppia scattando in profondità e freddando Viola con un tiro in diagonale che non lascia scampo all’estremo difensore. Nel secondo tempo domina il Vallescrivia che accorcia sugli sviluppi di una punizione con Martino, ma non riuscirà più a cambiare il parziale.

La SanStevese prova ad evitare i playout vincendo sul Mignanego per 1-2 e salendo a +6 su quella che dovrebbe essere l’avversaria degli spareggi. Grande protagonista è Cutellé che apre le danze al 26°, poi il Mignanego reagisce e torna in gara con Galluzzo, ma ancora il fantasista ospite trova la via del gol al 75° firmando il decisivo 1-2.

Un punto che potrebbe essere prezioso, ma che lascia anche l’amaro in bocca alla Voltrese che ad ArmadiTaggia passa in vantaggio con il rigore di Calautti al 14°, ma viene raggiunta un minuto dopo da Gallo. Pessima gestione dei gialloblù che perdono l’occasione per restare vicini a chi sta davanti nella lotta playout.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…