L’Arenzano manda al tappeto la Loanesi e ipoteca il campionato per l’Ospedaletti

L’Ospedaletti torna a mettere un’ipoteca sulla vittoria del campionato di PromozioneGironeA. La vittoria di Varazze e il contemporaneo ko della Loanesi riportano gli imperiesi a +8, gap che sembra francamente incolmabile

al momento, anche se tutto è ancora possibile. Gli arancioneri nella trasferta varazzina ipotecano la gara nel primo tempo con la rete immediata di Scappatura e la replica di Trotti al 25°. Nel secondo tempo Gagliardi prova a rianimare i suoi, ma la capolista chiude tutti i varchi e si prende i tre punti.

Brutto ko per la Loanesi che era impegnata ad una manciata di chilometri di distanza, ad Arenzano. I biancorossoneri calano un poker che forse mette i titoli di coda al campionato. Nel primo tempo Mancini la sblocca al 20°, pareggia Antonelli al 33°, ma Grabinski, in stato di grazia in questo periodo, pesca il gol del 2-1 al 45°. Nel secondo tempo Loanesi che prova a rientrare, ma si espone alle ripartenze delle ali locali che colpiscono al 60° con Lanzalaco. Al 78° poi la doppietta dell’argentino Grabinski che la chiude e forse decide il campionato.

Preziosa vittoria per il Ceriale che trova tre punti che valgono oro con il Legino, squadra orma senza obbiettivi, che viene beffata a 3’ dalla fine dalla zampata di Donà. Con questa vittoria i cerialesi agganciano a 21 punti la Voltrese, travolta a Santo Stefano al Mare con una situazione di classifica ora più complicata nonostante il cambio in panchina. Imperiesi che la chiudono sostanzialmente in circa un’ora di gioco. Apre De Flaviis al 15° al quale risponde Balestrino al 23°, ma due minuti dopo Stamilla rimette in ordine le cose per i locali. Il centrocampista della SanStevese si ripete anche al 50° con il gol del 3-1 che piega le gambe ai genovesi. L’ultimo ad arrendersi è Boggiano che cerca di riaprire la contesa al 70°, ma Geraci e ancora Stamilla con la sua tripletta chiudono i conti. Punto esclamativo per il definitivo 6-2, di D’Ercole al 90°.

Potrebbe essere il colpo di grazia quello che il Celle ha inflitto al Mignanego che patisce uno 0-1, rete di Janneh al 75°, che vuol dire tre punti importanti per i savonesi e un gap di -6 dalle penultime per i genovesi che sembrano con più di un piede in Prima categoria.

Conferma del terzo posto per il Bragno che grazie alla zampata di Torra a sette minuti dalla fine, supera il SerraRiccò e accorcia anche sulla Loanesi, ora a -5, risultato importante per i playoff questo. Allo stesso tempo vince anche la Sestrese che continua a crederci e punta ai playoff anch’essa. Vittoria interna che arriva sulla Dianese grazie soprattutto ad un avvio di partita convincente. Al 10° Carvelli di testa firma il vantaggio. Al 22° raddoppia Gjoka con una bomba dai venti metri ed è 2-0. La Dianese replica nel secondo tempo sfruttando un calo dei genovesi. Al 67° Burdisso viene servito davanti alla porta e non sbaglia. Sestrese che si chiude e contiene e all’85° sfrutta un contropiede per spegnere gli ardori della squadra ospite. Akkari scatta sul filo del fuorigioco e batte Bortolini in uscita per il definitivo 3-1. Infine il Vallescrivia tiene alla larga la zona playout con una bella vittoria esterna sul Taggia fatta di due lampi intorno al 70° con Traverso e Molon che infilano entrambi Pronesti e regalano tre punti che danno sicurezza.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…