Corniglianese cinica e il Mura va ko. Torna a sperare il San Desiderio

Sembrava un campionato chiuso, o quasi quello di Seconda categoria, Girone D, invece ci si mette di mezzo la Corniglianese. I neroverdi infatti, decisi a giocarsi fino all’ultimo le proprie carte

per provare il salto di categoria hanno regolato 3-1 la capolista MuraAngeli, che veniva da una serie positiva di quattro gare ed avevano fin qui perso solo una partita. Invece l’armata biancorossa deve arrendersi di fronte alla voglia dei padroni di casa che impiegano appena 5’ per sbloccare la situazione con un colpo di testa di Martini che non lascia scampo a Massone. 

Il Mura fatica a giocare come sa rischia molto, ma al 47° torna in parità con un calcio di rigore di Rota che beffa Cavallino. La reazione Corniglianese è decisiva. Al 56° il 2-1 è ancora di testa, stavolta quella di Avogadro. Passano due minuti e il Campi cala il tris con Boracchi, letale da buona posizione. Mura che non riesce più a far male ed ora sente di nuovo io fiato sul collo del San Desiderio  che si gode la doppietta di bomber Veroni, decisivo ad Arenzano contro gli OldBoys. Arancioneri che non riescono ad incidere e dovranno cercare altrove punti salvezza.

SanDesiderio che può gioire anche per pareggio del Pontecarrega che perde quindi terreno e scende pericolosamente a -8 dai gialloblù. In casa con l’AtleticoQuarto termina 1-1 grazie ai gol di Ferrari al 28° e Sarpero al 55°. Atletico che rimpingua una classifica comunque positiva, Pontecarrega che perde terreno. Pareggio anche fra Rossiglionese e Masone che non si fanno male e chiudono con le porte inviolate regalandosi a vicenda un punto inutile per i rispettivi obbiettivi. 

Una rete in zona Cesarini consegna al Mele i tre punti della sfida con l’Olimpia. Decisiva la zampata dell’esperto Carnovale che al 95° inguaia i biancoazzurri, fermi al penultimo posto e in disperata ricerca di punti per garantirsi almeno i playout. Fortunatamente per i levantini la Bolzanetese getta al vento il gol di Zangla che porta provvisoriamente in vantaggio gli aranciobiancoblù al 65°con il Carignano. Canessa la pareggia prima su rigore, poi la ribalta a 10’ dalla fine. Carignano che torna fuori dalla zona playout.

Vittoria importante, ma non semplice anche per il CampoLigure che supera il Libraccio, forte della propria prestazione con gli Old Boys nel derby. Infatti gli arenzanesi riescono a chiudere il primo tempo avanti 0-1 grazie al gol di Devenuto con una botta dalla distanza. Il Campo Ligure pareggia, però a inizio ripresa col nuovo entrato Pisano e al 63° completa la rimonta con Marco Oliveri. Al 75° la gara si chiude virtualmente quando Gianluca Pastorino non sbaglia e fa 3-1. Sembra tutto finito, invece gli ospiti hanno un sussulto finale. Bertolino spreca un calcio di rigore, ma Profumo la riapre a 2’ dalla fine. Non basta, però per gli arenzanesi che devono patire il 15° ko della stagione.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…