Arenzano tiene la vetta, la Locatelli prova ad inseguire

Arenzano non si ferma più e fa sette vittorie su altrettante partite. A Vigevano i biancoverdi strappano tre punti molto pesanti anche perché giocano una gara piuttosto strana con un avvio

travolgente che sembra già decidere la gara, ma è fuorviante perché Arenzano va sull’1-6 e si siede troppo venendo sorpresa nel secondo quarto dalla voglia di rientrare dei ducali che accorciano 4-7 a metà gara. 

L’ex di turno, Siri accorcia ancora ad inizio terzo quarto, ma Ghillino replica e si arriva sul +3 all’ultimo periodo. Vigevano ci crede e mette in difficoltà la capolista che evidenzia qualche passaggio a vuoto anche e soprattutto per un ambiente caldo che spinge i lombardi alla rimonta. Sempre Siri fa paura ai suoi ex compagni trascinando Vigevano fino al minimo svantaggio che viene conservato grazie alla mano di Damonte che sostanzialmente decide la gara che termina 9-10 per i liguri. Una vittoria più sofferta del previsto che dovrà essere d’insegnamento ai genovesi, merito al Vigevano per essersela giocata alla pari.

Importante quanto accade alla Sciorba poi, dove la Locatelli si prende il derby su Rapallo e mantiene a debita distanza gli inseguitori restando sola al secondo posto. Gara aperta e combattuta con i genovesi che partono bene e vanno sul 3-1, ma i ruentini rispondono e rientrano chiudendo la prima metà di gara sotto col minimo scarto 5-4 per Locatelli. Minimo scarto che resterà la discriminante di questa gara perché la Locatelli non riesce a scappare arrivando al massimo sul 7-5, salvo farsi recuperare fino al finale 8-7. Per Rapallo un’altra battuta d’arresto con la vittoria che manca da tre turni che costa uno scivolamento a metà classifica. Locatelli che prova a fare selezione per il secondo posto.

Prosegue invece il buon momento di Sestri che espugna Firenze al termine di una partita bloccata per metà con le squadre che non riescono a prevalere (2-2 la prima parte), e reagisce solo quando Firenze trova il vantaggio nel terzo quarto andando sul 4-3. I sestresi scattano e rimontano nell’ultima parte con un netto 0-3 che consente ai ragazzi di Zonari di salire a quota 12 punti in classifica che significa terzo posto in compagnia di Lerici.

Non arriva ancora la vittoria per Chiavari invece che resta fanalino di coda del campionato con soli 3 punti, frutto di altrettanti pareggi, tornando da Torino a bocca asciutta nonostante un approccio alla partita quasi perfetto con uno 0-3 che aveva illuso i verdiblù di essere alla svolta. La reazione torinese nel secondo quarto è veemente perché arriva un 4-0 che ribalta tutto e destabilizza la squadra di Pisano. L’intervallo è utile per riorganizzarsi e al cambio campo si torna in parità con Romanengo, ma la Dinamica si dimostra in palla e trova due reti che fanno scappare i torinesi. Alla fine Chiavari riesce a ricucire fino al 7-6. Nell’ultimo periodo Chiavari prova il tutto per tutto, ma la poca disponibilità in panchina non aiuta e Torino torna sul +2 che resterà il gap finale. Torino si impone 9-7 con molto rammarico per una Chiavari che comunque sa di potersi giocare carte importanti.Manchiamo di esperienza e di peso. Commettiamo errori evitabili, ma è il prezzo che si paga con tanti giovani in squadra.

FrancescoZatti ha analizzato la partita della sua squadra: “Abbiamo leggermente alzato la media di trasformazioni ad uomo in piu, dopo la brutta resa della settimana scorsa. Dobbiamo aumentare ancora e evitare le ingenuità .Non siamo una cattiva squadra. Siamo stati in partita per tutta la gara ma paghiamo le nostre ingenuità. Dobbiamo darci una scossa prima che sia troppo tardi.”

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…