Stampa questa pagina
Vallescrivia spietato e la Sestrese va ko

La Loanesi non molla la sua rincorsa al primo posto di Promozione Girone A. Grazie al gol di Castello al 76°, i rossoblù superano una Voltrese molto ostica nonostante l’uomo in

meno per l’espulsione di Pascolini al 65° per doppia ammonizione. Savonesi che restano a -3 dalla vetta, mentre i genovesi rischiano in zona playout.

In testa c’è sempre l’Ospedaletti che supera la San Stevese, la quale non fa differenze e dopo averne presi 4 proprio dalla Loanesi sette giorni fa, rimedia un poker anche dagli imperiesi che quindi mantengono il primato.La San Stevese si illude con il gol di Brizio al 25°, ma l’Ospedaletti trova l’immediata reazione e la ribalta prima della pausa. Sturaro al 40° e Scappatura tre minuti dopo mandano al riposo la capolista in vantaggio. Al 63° Cassini piazza la stilettata del 3-1 che mette al sicuro il parziale. In pieno recupero poi c’è gloria anche per il neo entrato Gambacorta che pesca il poker.

Delude il Bragno che si vede fermare sullo 0-0 da un Ceriale che continua ad inseguire un sogno chiamato salvezza e strappa un punto ai quotati biancoverdi i quali, invece, si vedono sfilare il terzo posto dal Taggia che espugna Diano Marina. Scoppiettante primo tempo con i giallorossi che vanno sullo 0-2 in 20’ grazie alle reti di Cuneo e Gerbasi. Piazza la riapre al 29°, ma ancora Cuneo sembra chiudere la porta ai rossoblù. Nella ripresa Colli lancia la rimonta della Dianese al 57°, ma i taggiaschi tengono duro e dopo aver contenuto la sfuriata dei padroni di casa la chiudono con Rovella all’85°.

Si fa sempre più dura la strada per la salvezza del Mignanego, sconfitto a Savona dal Legino che torna al quinto posto. I genovesi iniziano bene e riescono a passare in vantaggio al 10° con Brema. La partita torna in parità alla mezzora grazie alla zampata di Morielli che si improvvisa bomber e pareggia i conti. La gara resta in equilibrio fino alla fine. A deciderla è Balbi che all’80° trova il varco e trafigge Caffieri. Il Mignanego si disunisce e quattro minuti dopo subisce il definitivo 3-1 con Schirru.

Scoppiettante pareggio fra SerraRiccò e Celle, due squadre che vivono momenti diversi con i savonesi che cercavano di riaprire la corsa alla salvezza diretta, mentre il Serra Riccò al contrario voleva allungare sulla zona playout. Alla fine la parità serve più ai genovesi che mantengono 8 punti proprio dalle parti pericolose della classifica. Al 20° la sblocca Orcino che porta in vantaggio il Celle. Si va alla ripresa che vede subito un botta e risposta: al 51° Draghici pareggia, ma due minuti dopo Sofia riporta avanti i cellesi.

Ospiti che sembrano in grado di reggere l’urto, ma ancora Draghici torna decisivo e pareggia al 60°. Gli ospiti accusano il colpo stavolta e al 65° Poggioli ribalta tutto portando avanti i gialloblù che, però all’85° vengono colpiti da Vallerga per il definitivo 3-3.

Colpaccio del Vallescrivia che supera la Sestrese nel derby genovese di giornata e fa un passo in avanti forse decisivo per la salvezza diretta. Valligiani che passano in vantaggio al 40° con un gol su schema da calcio piazzato che conduce Traverso a siglare l’1-0. In avvio di ripresa Rovetta va per farfalle e regala a Molon la possibilità per il 2-0 che l’attaccante non fallisce. Sestrese che replica subito ed un minuto dopo accorcia con un’imbucata di Federici. Vallescrivia che soffre, ma difende il minimo vantaggio e si porta a casa una vittoria importante.

Fondamentale è anche il trionfo del Varazze nel derby con l’Arenzano, dove ha prevalso la voglia di salvezza dei nerazzurri piuttosto che i possibili sogni di gloria dei biancorossoneri. Arenzanesi colpiti dopo un quarto d’ora da Luca Baroni. Nel secondo tempo Paini allunga sul 2-0 prima che Grabinski, entrato a gara in corsa, provi a lanciare la rimonta che mai si concretizzerà. Tre punti meritati per il Varazze, Arenzano forse già appagato dal proprio campionato.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…