Sestrese: un pareggio che complica tutto. Il Mignanego torna a crederci

Torna a vincere in modo autorevole l’Ospedaletti che cala il poker al Celle e rafforza il primo posto in classifica. Primo tempo già indirizzato grazie alla doppietta di Fabio Sturaro che

mette in discesa la partita per gli arancioneri. Nella ripresa il Celle non ha reazione e al 60° Ventre chiude la gara con il 3-0. Un minuto dopo Miceli cala anche il quarto gol poi i ritmi calano con la vittoria già in tasca per i ponentini. Rete della bandiera all’87° di Fiorito.

La squadra di Carlet può gioire anche per una giornata positiva per quanto riguarda i risultati dagli altri campi. Il Vallescrivia infatti ferma sul pareggio la Loanesi che all’80° trova il gol con Garassino che su rigore sembra poter decidere la gara. Invece i valligiani reagiscono e pareggiano a una manciata di minuti dal termina con Prestia. Rossoblù che scivolano a -3 dalla prima in classifica. 

Ko pesante per il Bragno, sconfitto ad Arenzano e ora in una situazione che non consente ulteriori errori per sperare di rientrare nella corsa per la promozione diretta. Ospiti che vanno avanti al 20° su rigore di Anselmo. Partita molto fisica che dà poco allo spettacolo e trova i gol ancora nel finale di gara. Al 72° Pereyra pareggia con un bel colpo di testa in tuffo, ma l’equilibrio dura poco. Al 77° Anselmo (l’arenzanese) si procura un rigore che Pereyra non sbaglia e i padroni di casa ribaltano tutto vincendo la gara.

Rallenta ancora la Sestrese che si illude a SerraRiccò con il gol lampo di Piroli al 9°, ma viene raggiunta all’83° da Burdo. Biancoverdi che comunque avvicinano proprio il Bragno al quarto posto, mentre per i valligiani è un punto che fa classifica. I gialloblù devono guardarsi le spalle, però perché la Voltrese piazza il colpo esterno a Savona e battono di misura il Legino con una rete di Termini al 45°. Tre punti molto importanti in chiave salvezza che rilanciano le ambizioni di permanenza in categoria dei genovesi, mentre i savonesi non sfruttano i passi falsi delle squadre che li precedevano in classifica.

Sempre per quanto riguarda la corsa salvezza e da notare la vittoria del Mignanego che torna a crederci battendo a domicilio il Ceriale grazie a Nocentini. Genovesi che scavalcano proprio i cerialesi che scivolano quindi in ultima posizione. Nessuna impresa invece per la SanStevese che resta ferma a 18 punti dopo il ko esterno nel derby con la Dianese. I rossoblù sono travolgenti e la chiudono già nel primo tempo grazie al gol di Canu e alla doppietta di Burdisso che mandano tutti al riposo sul 3-0. Al rientro Mrahi cala il poker, poi la gara vive momenti di stanca, con il punteggio ampiamente acquisito dai locali che subiscono il gol all’82° da El Kamil, al quale risponde due minuti dopo, all’85°, ancora Burdisso che si prende il pallone della gara.

Infine il Varazze cede al Taggia, voglioso di provare fino alla fine l’assalto alla vetta. Decisivo Botti che firma il gol-partita al 66°. Ferma a metà classifica la compagine nerazzurra che naviga in acque tranquille, ma che non deve sedersi sugli allori troppo presto. 

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…