La capitaneria di porto fa scattare il divieto di immersione al relitto della Haven

Arenzano. La capitaneria di porto di Genova ha temporaneamente interdetto tutte le attività subacquee, sportive e non, nell’ambito dell’intero relitto della petroliera Haven, affondata nel 1991 di fronte al litorale di

Arenzano.

L’ordinanza è stata emessa a seguito della verificata presenza di una rete da pesca abbandonata, avvolta nel fumaiolo e nella zona adiacente al relitto della petroliera. Le operazioni di rimozione della rete verranno effettuate, indicativamente la prossima settimana, dai sommozzatori della guardia costiera insieme al nucleo sub dei vigili del fuoco di Genova, dei carabinieri e della guardia di finanza.

Foto

2 di 2
  • Generica

Una volta recuperata, la rete verrà smaltita grazie all’intervento dell’assessore all’ambiente del Comune di Arenzano. Il divieto di immersione è legato al pericolo che qualche sub possa restare incastrato nella rete.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…