Stampa questa pagina
Ospedaletti, primo ko. La Sestrese chiude con una vittoria

Non si poteva chiedere di meglio come ultimo turno prima della pausa per il Girone A di Promozione, perché l’Ospedaletti che pareva invincibile, viene sconfitto per la prima volta in questo

campionato grazie ad una zampata di Salis nel finale che consegna tre punti pesantissimi al Legino. I savonesi fermano quindi la prima della classe e si rilanciano per i posti che contano.

Chi riceve un regalo super è il Bragno perché la San Stevese compie l’impresa e ferma sullo 0-0 il Taggia mentre i biancoverdi trovano una vittoria epica sull’ottima Voltrese. Si concretizza tutto nel finale con il gol di Romeo all’84° che sembra decisivo, ma un rigore di Calautti rimette in parità la partita. Gara chiusa? No perché Torra trova il gol decisivo che fa volare il Bragno al secondo posto a -3 dal primato.

Vola la Loanesi che espugna Diano come un perentorio e spettacolare 2-4. Partita, che vive un primo tempo entusiasmante con le squadre che si equivalgono. Gli ospiti infatti trovano il doppio vantaggio grazie a Insolito e Rocca, ma una doppietta in tre minuti, poco dopo la mezzora, di Burdisso rimette in equilibrio la partita. Reazione pronta dei rossoblù che tornano avanti con Garassino. Poi sale in cattedra Vernice che para un rigore a Brignoli e chiude ogni spazio. Nel secondo tempo partita a senso unico perché intorno all’ora di gioco la Dianese resta prima in dieci e poi in nove per i rossi a Mrahi e Calandrino. Arriverà poi il poker firmato dall’altro Insolito, appena entrato dal panchina.

Tiene il passo la Sestrese che con un gol per tempo batte il Mignanego e costringe i biancoazzurri al penultimo posto. Reti decisive del “solito” Akkari che al 35° anticipa tutti di testa e firma il vantaggio locale; nella ripresa ancora un colpo di testa, stavolta di Cafferata chiude i conti e la Sestrese si mantiene in scia alle prime.

Pari senza reti anche fra Varazze e Vallescrivia, con i valligiani che trovano ancora un punto importante per la salvezza, mentre il SerraRiccò batte il fanalino di coda del Ceriale nell’anticipo del sabato. Pari invece fra Arenzano e Celle, un punto che serve sicuramente più ai savonesi impegnati nella corsa per la permanenza di categoria.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…