Voltrese e Mignanego: punti preziosi. Crisi Vallescrivia e Serra Riccò

Si accorcia ancora la classifica in vetta del Girone A di Promozione. Il Bragno infatti ha fermato la capolista Ospedaletti sull’1-1 consentendo alle inseguitrici di avvicinarsi. I ragazzi di Cattardico sono

stati bravi nello specifico a restare concentrati anche quando Scappatura al 25° aveva portato in vantaggio gli arancioneri. Al 44° Anselmo ha trovato quindi il pari che permarrà fino al triplice fischio.

A ringraziare i biancoverdi sono soprattutto Legino e Taggia. I giallorossi infatti sono sempre secondi, ma ora a -2 dalla vetta grazie alla vittoria esterna di Loano che fa rimandare, almeno per il momento i sogni di gloria della Loanesi. Primo tempo a lungo in quilibrio poi arriva Botta che firma lo 0-1. Botti raddoppia al 46° e ancora Tarantola va a segno con il gol della tranquillità taggiasca. Inutile, se non per le statistiche la rete di Daddi nel finale.

Molto bene il Legino che supera in casa l’Arenzano e scavalca proprio il Bragno al terzo posto. Partono meglio i genovesi che passano al 18° con Anselmo e dominano in campo con un gioco migliore. I savonesi nel secondo tempo, però cambiano atteggiamento e iniziano a martellare con giocate più di cuore che di testa fino alla fine dei 90 minuti quando accade l’imprevedibile. Al 90° Semperboni regala un pari equo, ma due minuti dopo Avanzi, entrato nella ripresa, piazza la zampata che vale l’intera posta in palio e manda in estasi i tifosi. 

Estasi condivisa anche dai fans del Varazze che a Diano Marina cala addirittura una clamorosa “manita” e si rilancia prepotentemente in campionato. Giornata nerissima per i rossoblù che vanno sotto al 5° su gol di Paini e chiudono il primo tempo sotto di due reti per l’autogol sfortunato di Ippolito. La ripresa non va meglio: Perrone, Guerrieri e Sulla completano l’opera nerazzurra e fanno 0-5.

Clamoroso quanto accaduto a Ceriale invece, non tanto per il risultato, quanto per l’infortunio occorso al direttore di gara che a 7 minuti dalla fine si fa male e deve sospendere la gara quando si era sullo 0-1 per la Sestrese grazie ad Akkari (autore peraltro di un gran gol). Si dovranno giocare quindi gli ultimi minuti della partita.

Importante risultato per la Voltrese a Celle Ligure invece con la vittoria numero due in stagione per i gialloblù che avevano bisogno di una scossa che evidentemente mister Navone è riuscito a dare ai suoi. Si decide tutto nel primo tempo con la gara che svolta intorno al 20° quando Balestrino firma il vantaggio ospite. Cinque minuti dopo il gol dello 0-2 di Termini mette sicurezza ai genovesi che, però si rilassano e subiscono il ritorno Celle se con Vallerga che firma il gol della speranza, ma Boggiano rimette due reti di distanza fra le squadre. Nel secondo tempo è brava la Voltrese a tenere palla, rallentare il gioco e chiudersi con ordine. Si chiude 1-3 con tre punti pesanti per gli ospiti.

Basta una rete a SanStevese e Mignanego per prevalere sugli avversari in due partite molto importanti visto che si trattava di scontri diretti. Si è trattato infatti di gara difficili e assai poco spettacolari. Grassi permette al Mignanego di superare il Serra Riccò e scavalcare proprio i gialloblù in classifica. La zampata di Russo a venti minuti dalla fine, invece consente ai ponentini di battere il Vallescrivia. Anche in questo caso arriva un sorpasso in chiave salvezza.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…