Stampa questa pagina
San Desiderio bloccato dalla pioggia, il Mura compie il sorpasso

Sembrava troppo bello che la Seconda categoria Girone D, riuscisse a giocarsi regolarmente, invece la pioggia ha deciso anche qui di intervenire e sospendere BolzaneteseSanDesiderio (al 57° sullo 0-0),

e CampiCarignano (interrotta dopo 12 minuti sempre a reti inviolate). 

Ha giocato il Mura Angeli invece che espugna Mele e sale al primo posto in attesa del recupero del San Desiderio. Primo tempo piuttosto piatto ed equilibrato che si chiude 0-0. Nel secondo tempo arriva il gol di Ramirez al 63° che deciderà la partita che diventa sempre più brutta e difficile anche per la pioggia intensa che si abbatte sul paese valligiano. All’80° comunque gli ospiti potrebbero chiuderla su calcio di rigore, ma Rota si fa parare il tiro da Pittaluga. I gialloblù, però non riusciranno a tornare in gara e il Mura si può godere per il momento il primo posto in attesa del recupero del San Desiderio. 

Vince e convince, come si dice, il Pontecarrega che manda ko l’Olimpia grazie ad un sontuoso 4-1 che fa salire in doppia cifra i biancorossi in uno scontro diretto per salire in terza posizione visto il ko del Mele e lo stop forzato del Carignano. Primo tempo con Callero-show. Sua infatti la doppietta che mette in discesa la partita per i locali che chiudono il primo tempo sul 2-0. Nel secondo tempo il Pontecarrega contiene la reazione dell’Olimpia che subisce anche il terzo gol con Sarpero, ma non si arrende e la riapre all’85° con Bruzzo. Sbilanciata in avanti la compagine biancoazzurra patisce anche il quarto gol in pieno recupero con il neo entrato Salvini.

Neanche il maltempo poteva impedire a Old Boys Rensen e Il Libraccio di scendere in campo per il derby di Arenzano che infatti si rivela ricca di gol e divertimento. La partita si sblocca al 20° quando Bertolino porta in vantaggio il Libraccio con un tiro al volo. I padroni di casa reagiscono e riescono a pareggiare poco prima della pausa con Bianchi.

Nel secondo tempo è quasi istantaneo il gol di Rossi, in campo da 2’ che ribalta tutto e porta in vantaggio l’Old Boys. Al 65° Bianchi con la doppietta ipoteca la gara, ma Castellaro accorcia al 77° costringendo l’Old Boys a fare un fortino nel finale. Le “mura” tengono e gli arancioneri si aggiudicano il primo derby dell’anno.

Giornata di derby anche nell’entroterra con il CampoLigure che ospitava il Masone chiamato necessariamente a fare punti per togliersi dall’ultimo posto. Missione compiuta per Macciò e compagni che ottengono la prima vittoria per di più nel derby. Rotunno impiega appena 5’ per portare in vantaggio i biancoazzurri che poi mantengono il vantaggio per sostanzialmente tutta la gara. Il Campo fatica a tessere trame di gioco. Al 70° Oliva firma il raddoppio che chiude la contesa, ma il finale è tutt’altro che semplice perché all’85° c’è un rigore in favore degli ospiti che porta anche all’espulsione di Branda. Al suo posto entra Oliveri che para il rigore di Galleti. Un minuto dopo, però Luca Pastorino rimette tutto a posto col gol dello 0-3. Unica consolazione dei campesi, l’autogol di Otttonello che nel recupero fa “dono” gli avversari del gol della bandiera.

Pochi chilometri più a nord Rossiglionese e Atletico Quarto si giocavano punti pesanti. Per risalire la china i primi, per confermarsi al vertice i secondi. Nessuno sarà soddisfatto alla fine perché la gara termina 1-1 per effetto del vantaggio bianconero al 5° e del pareggio di Morini al 23°.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…