Voltrese: un esordio da ricordare. La Sestrese lotta, ma cade a Loano

Non sembrano passate settimane, mesi per il Varazze che prosegue nella sua voglia di vittorie e cala un poker che sa di avvertimento per tutte le altre squadre. 0-4 alla San

Stevese di Santo Stefano al Mare. Rete lampo di Minardi dopo appena 3 minuti, e raddoppio che indirizza chiaramente la gara di Perrone al 17°. Al 22° la partita è già chiusa: Gagliardi trova il varco e fulmina l’estremo difensore locale Bastianoni. Nerazzurri in controllo che possono già rifiatare e al 59° trovare anche a quarta rete con Saporito, entrato a gara in corso.

Larga vittoria per la Voltrese che si impone sul Ceriale per 5-2. Partita che il Ceriale approccia alla grande, ma poi si fa sfilare dalle mani. Uno 0-2 che si concretizza in appena quattro minuti grazie ai gol di Iliano al 18° e Tomao al 22°. Poi escono i genovesi che accorciano già al 25° con Boggiano e pareggiano sul finire di frazione con Balestrino. 

Nel secondo tempo sorpasso locale ancora con Boggiano che al 58° firma doppietta e 3-2. La gara si gioca poi in dieci contro dieci per le espulsioni di Muniz e Angius al 75°, ma la confusione giova ai gialloblù che allungano un minuto dopo con Siri che firmerà il definitivo 5-2 all’88°.

Crolla il Bragno a Taggia invece anche qui con un primo tempo illusorio, frutto della doppietta di Anselmo che al 6° e al 42° buca Prato portando sul doppio vantaggio i biancoverdi. Al 44°, però Rovella riapre tutto con la rete del 1-2 che riaccende i ponentini. Ripresa combattuta con il Bragno che tiene, però anche se va segnalata l’espulsione simultanea di Botti e Di Noto che lasciano i contendenti in campo in inferiorità. A meno di un quarto d’ora Gerbasi trova la rete del pareggio taggiasco. Finale che vede i padroni di casa spingere finché Rovella non diventa l’idolo della curva con una tripletta che ribalta tutto e consegna i tre punti ai giallorossi con una tripletta decisiva.

Ko interno per il Serra Riccò contro l’Ospedaletti che domina il primo tempo, sbloccandola al quarto d’ora con Scappatura e mettendo in sicurezza il parziale con Miceli poco prima della mezzora. Poi nel secondo tempo pochi i rischi occorsi alla porta difesa da Frenna che deve capitolare al 75° solo su rigore di Piccolo. Meritata la vittoria degli ospiti comunque che si dimostrano in grado di amministrare il doppio vantaggio.

Vola la Loanesi che superano la difficile prova d’esordio con la Sestrese vincendo con un rotondo 3-0. Al 37° Daddi è decisivo nel servire Rocca che di testa da pochi metri non può sbagliare e fa 1-0. Poco prima della pausa ancora l’ex Imperia fa disperare la difesa biancoverde e va giù in area. Per i locali è rigore netto, per gli ospiti ed il direttore di gara no e si prosegue. 

Partita viva anche nella ripresa con Sattin che al 51° cade in area e stavolta per l’arbitro c’è rigore. Dal dischetto Cafferata, però si fa ipnotizzare da Vernice che para e salva la sua porta. In due minuti cambia il match dato che Raso al 53° si fa buttare fuori per fallo di reazione a metà campo. La Sestrese ha il merito di spingere nonostante l’uomo in meno. Zani tenta il colpaccio su punizione, para Vernice. Al 68°, però Ardinghi commette il fallo che gli costa l’espulsione e gli ospiti restano in nove.

L’incontro comunque resta vivo perché Vernice resta a terra infortuato e l’arbitro recupera abbondantemente e si gioca ben oltre il 90’. Infatti al 104° arriva il gol di Daddi che in diagonale trova il 2-0. Sestresi che davvero hanno mille vite e spingono fortissimo appena possono affidandosi ai tiri da fermo di Zani che non riesce a superare Bracco. Al 112° poi Daddi firma la doppietta che vale il 3-0 con un sontuoso tiro al volo.

Pareggio beffardo per la Dianese contro il Celle che va sotto 0-2 nel primo tempo per effetto delle reti di Martini al quarto d’ora e di Canu al 40°, ma accorcia con Sofia al 65° e pareggia all’ultimo respiro con Damonte che diventa eroe di giornata e fa 2-2. Un punto a testa anche a Mignanego e Arenzano. Ospiti in vantaggio con Mancini nel primo tempo, ma i padroni di casa spingono e trovano un gol pesantissimo con Grassi che al 77° pareggia.

Infine nell’anticipo di sabato era già arrivato il primo pareggio di stagione fra Vallescrivia e Legino con i padroni di casa che passano al 16° grazie al colpo di testa di Rossetti, ma vengono agganciati dopo appena 3’ da Siccardi implacabile sottoporta.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…