Haven, ancora una morte sul relitto maledetto: trovato il corpo della sub piemontese dispersa

Arenzano. È stato il Rov, il robot subacqueo che i vigili del fuoco hanno impiegato nelle ricerche, a ritrovare, a 80 metri di profondità il corpo di Ornella Bellagarda, la sub piemontese di
50 anni dispersa da

ieri durante la risalita dal sito di immersione sul relitto della petroliera Haven, al largo di Arenzano.

Il cadavere è stato ritrovato nel primo pomeriggio di oggi, durante le operazioni di ricerca congiunte tra
Guardia Costiera e Vigili del Fuoco grazie propri all’utilizzo del robot, appartenente al corpo dei vigili del fuoco di Milano, che ha scandagliato il fondo a una profondità di circa 80 metri.

Foto

2 di 2
  • recupero sub rov

La donna si era immersa, ieri, in compagnia del marito è di alcuni amici che hanno dato l’allarme subito dopo la risalita. Sulla vicenda sono in corso accertamenti di polizia giudiziaria sotto il coordinati dalla procura di Genova.

E’ solo l’ultimo decesso legato a un’immersione sul relitto della Haven: dal 2011, da quando il sito subacqueo è visitabile, si conta almeno un morto all’anno.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…