Monticone fa volare il San Bernardino sempre più in alto

Il San Bernardino è inarrestabile. Questo dicono le prime 12 giornate di campionato culminate con la pioggia di gol nella gara fra i neroverdi e i granata della Pro Pontedecimo, ben

sette. Avvio di fuoco fra le squadre con gli ospiti che vanno in vantaggio con il “solito” Monticone che, in contropiede piazza il gol dell’1-0. Passano due minuti e Frassinetti sfrutta un corner per infilare di testa la porta difesa da Antonelli.

La gara prosegue su note vibranti e il San Bernardino che preme e sfiora il gol con Martini e Valmati, mentre alla mezzora Monticone incoccia il palo pieno. Alla seconda sortita offensiva, però è la Pro che ribalta il risultato ancora con Frassinetti che gira di testa alle spalle dell’incolpevole portiere.

Nel secondo tempo la capolista rientra in campo con un altro piglio e stringe d’assedio i granata. Due episodi poi permettono ai neroverdi di ribaltare ancora il parziale. Si tratta di due rigori, il primo al 50° con il gol di Monticone, il secondo è al 55°, marcatore sempre il bomber ligure che cala il tris.

La Pro si espone e al 65° Monticone fa festa grande con il poker in contropiede che mette in ghiaccio il risultato. La Pro comunque non demorde, Pasti ci prova, ma Antonelli risponde sempre picche. In pieno recupero poi, c’è gloria anche per Pili che infila la quinta rete di giornata per i neroverdi che tengono saldamente la vetta della classifica.

Prova a tenere vive le speranze il Borgo Incrociati che cala il poker sul Libraccio. Risultato che si concretizza nel secondo tempo dopo una prima parte di gara molto bloccata. Al 50° Valenti batte Calcagno sottomisura. Cinque minuti dopo arriva la doppietta con una gran bordata al volo.

Il Libraccio si scioglie come neve al sole e lascia le iniziative ai ragazzi del Borgo che trovano altri due gol con la doppietta di Fiumanò che prima calcia un gran tiro, imprendibile per il portiere, poi, al 77° la chiude su calcio di rigore.

Vince anche il Nuova Oregina una gara equilibrata contro il Fegino che domina il primo tempo, ma subisce gol all’80° dopo un parapiglia in area. La palla arriva a Pitto che la scaglia in porta. Vittoria di stretta misura per i biancoblù che punisce oltremodo il Fegino, ma che consente all’Oregina di salire al terzo posto grazie alla contemporanea sconfitta a sorpresa del Vecchio Castagna. I gialloblù infatti cadono contro l’Atletico Genova in una partita che ha visto i gialloblù sotto tono e molto nervosi. Il gol decisivo lo segna Bardini che devia sfortunatamente nella propria porta e consente ai biancorossi di fare un passo avanti per la salvezza.

Situazione sempre più difficile per il Davagna ultimo e battuto dall’Avosso che nutre sogni playoff. Partita che in realtà inizia nel segno dei biancorossi che al 6° sono in vantaggio grazie al gol di Ronchini che è bravo ad anticipare tutti su calcio d’angolo per lo 0-1. L’Avosso da qui prende le redini del gioco, chiudendo nella propria area gli avversari che resistono fino al 30° quando Dagnino si guadagna un calcio di rigore trasformato da Fiorentino. Al 35° Pirinu raddoppia, ma l’arbitro annulla per fuorigioco fra le proteste dei padroni di casa.

I gialloblù non demordono, cercano il gol e lo trovano ad inizio secondo tempo con un tiro potente e preciso di Marchelli che pesca l’angolino per il decisivo 2-1. Nel finale poi i locali legittimano il vantaggio con un paio di occasioni che trovano comunque pronto Parodi, portiere del Davagna che si erge a migliore dei suoi.

Bella gara fra Val Lerone e San Martino, due squadre bisognose di punti. Gli arenzanesi iniziano bene, passando al 12° con Sacco. Il San Martino non reagisce e viene incalzato dai locali che al 35° raddoppiano con Firpo. Si va alla ripresa con il Val Lerone che abbassa la guardia e viene punito. Al 65° Benvenuti accorcia le distanze e all’82° Barbieri pareggia su rigore. Partita chiusa? Macché, al 94° Mazzeo si infila fra le maglie avversarie e trova il varco per battere Cosoleto e regalare i tre punti ai suoi. Vince il Val Lerone 3-2 che aggancia lo stesso San Martino in campionato.

Infine prosegue la risalita del Pieve Ligure che guadagna ben due posizioni in classifica mandando al tappeto uno Zena in grande difficoltà. Decisive le reti di Ferrara e Sanna nel secondo tempo che permettono al Pieve di salire in quart’ultima posizione, a soli due punti dal gruppo di squadre a metà classifica.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…