Arenzano: vittoria di cuore e grinta. Il Campomorone c’è

Torna a vincere la Cairese che mantiene la testa della classifica, seppur in coabitazione, grazie alla vittoria casalinga sul fanalino di coda Pallare in una gara che ha visto comunque i

biancoblù giocare senza timori reverenziali con una squadra nettamente più forte. La partita si decide nel primo tempo. Al 18° la sblocca Alessi su rigore, al 25° raddoppia Saviozzi e al 43° ancora il numero 10 gialloblù chiude i conti. Nella ripresa una punizione di Recagno concede al Pallare la rete della bandiera.

Valeva moltissimo lo scontro al vertice fra Alassio e Arenzano. Alla fine hanno prevalso gli ospiti che hanno avuto la meglio grazie ad un secondo tempo giocato all’attacco. Primo tempo che infatti è ad appannaggio degli alassini che al 39° trovano la rete dell’ex, Battaglia che non esulta dopo la realizzazione. I biancorossi sembrano fuori fase, ma dopo un primo tempo molto più difensivo, nel secondo tempo arriva il pareggio di Dentici con un tiro da fermo sul quale nulla può Moraglio. Al 66° poi è Damonte che infila la difesa giallonera per la rete del sorpasso. Punteggio che condanna i padroni di casa a rincorrere ancora la vetta, mentre per gli arenzanesi è un risultato molto importante.

di 66

Galleria fotograficaPraese Vs Loanesi Promozione Girone A

  • Praese Vs Loanesi Promozione Girone A
  • Praese Vs Loanesi Promozione Girone A
  • Praese Vs Loanesi Promozione Girone A
  • Praese Vs Loanesi Promozione Girone A

Tiene il Campomorone che batte con un inglese 2-0 il Taggia in casa e resta in scia alla coppia di testa. L’ex capolista passa in vantaggio al 14° con un tap in di Bruzzone dopo un tumultuoso corner. Poi in pieno recupero i biancoblù si complicano la vita restando in dieci per l’espulsione di Gattulli.

I taggiaschi non ne approfittano, e vengono colpiti ancora nel finale di gara da Minardi che sfrutta gli ampi spazi concessi dai giallorossi per chiudere la gara e regalare tre punti davvero importanti ai valligiani.

Vince la Loanesi che trova 3 punti molto importanti per la propria classifica. In trasferta contro la Praese i rossoblù passano per 1-2 grazie ad una partita che i ragazzi di Ferraro non hanno mollato sino all’ultimo. Dopo il vantaggio di Gentile al 35° infatti, i padroni di casa avevano pareggiato al 55° con De Moro. La gara si era incanalata sui binari dell’equilibrio quando al 95° la svolta arriva dalla panchina. Agatiello infatti all’ultimo respiro trova il guizzo e firma l’1-2 che rilancia la squadra di Loano, nella parte alta della classifica. Per la Praese invece un ko rispetto a sette giorni fa che fa male vista la situazione in graduatoria dei biancoverdi.

Basta un gol al Bragno per superare il Ceriale in trasferta e restare agganciato alle prime. La zampata porta ancora la firma di Torra che al 13° non sa che il suo gol sarà decisivo ai fini del risultato. Per il Ceriale una situazione di classifica difficile, in cui gli unici lati positivi sono i risultati delle concorrenti per la salvezza.

Infatti anche il Borzoli resta a secco di punti in una giornata in cui tutte le ultime hanno vita difficile. I genovesi infatti cadono ad Ospedaletti al termine di una partita comunque molto combattuta e dall’esito non scontato.

Sono infatti i gialloblù a passare in vantaggio al 36° con Orero, ma il punteggio in favore del Borzoli permane per soli tre minuti. Al 39° infatti Sturaro trova il varco e piazza l’1-1. Il fantasista savonese replica nel secondo tempo, al 61° completando l’opera di rimonta. Il Borzoli reagisce e tiene sotto scacco la difesa avversaria e all’83° Piovesan rimette le cose in parità. Ancora una volta però la replica dell’Ospedaletti è quasi immediata. Così all’86° i locali si guadagnano un rigore che Miceli non sbaglia. Finisce 3-2 con tante recriminazioni per i genovesi.

Vittoria con tanti gol anche per il Sant’Olcese che rischia grosso a Legino. Nel quarto d’ora finale del primo tempo infatti succede di tutto. I genovesi vanno sullo 0-2 in tre minuti grazie al Bruzzese ed al rigore di De Fazio. Un altro rigore, stavolta per i padroni di casa permette a Romeo di riaprire i giochi al 40° e sullo scadere l’attaccante verdeblù piazza anche la zampata del 2-2. Nella ripresa il Legino completa l’opera con l’hat – trick del numero 10 che infila per la terza volta Firpo e ribalta il parziale.  Vantaggio dei padroni di casa che dura poco perché un altro rigore consente a De Fazio di siglare la doppietta personale e rimettere tutto in equilibrio. Il gol partita lo realizza Robotti che all’83° segna il definitivo 3-4 per il Sant’Olcese che resta in corsa per un posto ai playoff, mentre il Legino rallenta.

Campese – Voltrese infine è stata rinviata per l’impraticabilità del campo.

Share this article

About author

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti

Contatti

  • Via San Pietro , 65 
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • 010 9269595 , Cell.338-6046388

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre Newsletter !
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…